I generatori indiretti di vapore pulito di Officine Varisco

La produzione e l’utilizzo di vapore pulito è una tecnologia ormai diffusa ed impiegata in svariati settori industriali, ospedalieri, alimentari… Queste utenze che non possono impiegare direttamente il vapore prodotto dalle comuni caldaie in acciaio al carbonio necessitano di una garanzia di purezza e di assenza di inquinanti nel vapore che entra in contatto col loro prodotto.

Ecco quindi “il generatore di vapore pulito”.

I requisiti per la produzione di vapore pulito e la verifica della sua qualità sono i seguenti:

– Acqua di alimentazione priva il più possibile di contaminanti;

– Prevenzione del trasporto di particelle liquide in fase di progettazione.

Il generatore di vapore è un apparecchio per la produzione di vapore, consente di ottimizzare il tempo di ricarica e la frequenza di richiesta di vapore da parte dell’utenza.

IL FUNZIONAMENTO

Il vapore, generato dal surriscaldamento dell’acqua contenuta nel recipiente, si raccoglie nella parte superiore del recipiente stesso sopra lo specchio di acqua evaporante.

Ogni volta che l’utenza richiama vapore la pressione nel recipiente diminuisce, l’acqua surriscaldata evapora e il regolatore di livello segnala alla pompa di immettere acqua di alimetnazione fino a ripristinare il livello normale.

generatori-indiretti-vapore

CARATTERISTICHE

Per surriscaldare l’acqua è inserito nella parte inferiore del recipiente un fascio tubiero alimentato con un fluido primario, olio diatermico o vapore, avente temperatura più alta di quella del vapore richeisto.

Il fascio tubiero, costituito da tubi piegati ad U mandrinati su un’unica piastra tubiera, è dimensionato per un efficace scambio termico, con basse perdite di carico e opportuni coefficienti di sporcamento, sia all’interno che all’esterno dei tubi.

LA PRODUZIONE DI VAPORE

Il generatore indiretto, impiega vapore ed olio diatermico come termovettori all’interno del  fascio tubiero e produce vapore saturo con titolo pari a 0,98.

Con titolo di vapore si definisce la massa di vapor d’acqua presente in una massa unitaria di aria secca.

Perciò, un vapore con alto titolo, prossimo a 1.00, è un vapore saturo secco, di elevata qualità poichè permette il buon funzionamento delle macchine dell’impianto.

Il vapore prodotto è funzione della richiesta dell’utenza, costante e continua o con punte di prelievo seguite da prelievi ridotti o nulli.

Dopo aver determinato la produzione di vapore (kg/h) e la potenzialità disponibile del generatore (kW), si prevedono recipienti adatti a contenere una piccola oppure una grande massa d’acqua evaporante in funzione della modalità di richeista di vapore da parte dell’utenza.